Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito usa cookie di analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Per ulteriori informazioni Clicca qui

Mercoledì, 12 Aprile 2017 15:32

TORNA IL “PESCATORE DI CIELI” NEL CUORE DI FIUMICINO - CON PASSEGGIATA IN BICICLETTA INAUGURATI NUOVI TRATTI CICLABILI A FIUMICINO E FOCENE

Questa mattina è stata inaugurata, alla presenza, tra gli altri, del sindaco di Fiumicino Esterino Montino e del vescovo della Diocesi di Porto-Santa Rufina
Gino Reali, la nuova sede di collocazione della scultura in bronzo di Alba Gonzales “Il Pescatore di Cieli”, che da oggi torreggerà la rotonda del Ponte 2 Giugno. A seguire, con una passeggiata in bicicletta di sindaco, Presidente del Consiglio Califano, alcuni assessori e consiglieri, oltre che cittadini e ciclisti, sono stati inaugurati anche i nuovi tratti ciclabili realizzati sia a Fiumicino che a Focene.
“Ho voluto installare l’opera di Alba Gonzales in un luogo di grande visibilità – spiega il IMG 7933 min – perché, oltre a essere molto bella e oramai un simbolo di Fiumicino, essa esprimere il proprio omaggio ad una città che collega cielo – è sede dell’Aeroporto Internazionale ‘Leonardo da Vinci’ – e mare, essendo stata popolata da generazioni e generazioni di pescatori. Credo che il nuovo posizionamento, proprio accanto al Ponte Due Giugno, possa rappresentare l’occasione per far meglio conoscere alle migliaia di persone che ogni giorno passano da Fiumicino a Isola Sacra – conclude Montino - questo splendido monumento fiumicinese”.
“Sono molto felice – afferma Alba Gonzales – che il mio Pescatore di Cieli torni ‘a casa’, nel luogo che lo ha ispirato e che amo, ospitando Fregene, località di questo Comune, il mio Centro Internazionale di Scultura Contemporanea “Pianeta Azzurro”, aperto al pubblico proprio per avvicinare tutti al messaggio della scultura dei nostri giorni. Nel mio percorso artistico, Fregene è centrale e ho voluto esprimere questo mio legame anche con un’altra scultura monumentale, collocata sul Lungomare di Ponente, ‘Chira, Centaura di Enea’”.
Ma la giornata di oggi è stata anche occasione per inaugurare ufficialmente i nuovi tratti di ciclabile, realizzati tra novembre e marzo, per un costo di 186 mila euro, che collegano Fiumicino a Focene, per un totale di circa 6 chilometri.
“Abbiamo completato – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Angelo Caroccia – due nuovi tratti. Il primo a Focene, lungo circa 400 metri, percorre via delle Acque Basse fino a via delle Fissurelle. La pista è stata realizzata in materiali ecocompatibili, in parte in legno, in parte in graniglia naturale e resine naturali. Un tratto di circa 200 metri della pista ciclabile è stato eseguito sulla sponda del canale su palafitta con pavimentazione e travi di castagno, lasciando la vegetazione esistente costituita da Tamerici e valorizzando la vista sul canale e sulla macchia posta sulla sponda opposta, fino a raggiungere un’area dedicata alla sosta per le attività di birdwatching.
“Nel nostro progetto – aggiunge l’assessore Caroccia – sono previsti due collegamenti tra Focene sud e la pista ciclabile: uno all’altezza di via dei Polpi, l’altro su via Consorzio Focense, con due rotatorie e altrettanti ponticelli per scalare il canale di bonifica. Realizzeremo poi un ponte in legno lamellare sul canale per collegare Focene e l’Oasi di Macchia Grande ed arrivare fino alla pista già esistente sul Lungomare di Fregene. I finanziamenti per queste opere sono già inseriti nel bilancio. Siamo in attesa dei pareri della Riserva del litorale e del Consorzio di Bonifica per iniziare i lavori”.
“Il secondo nuovo tratto – conclude il sindaco Montino – è stato realizzato a Fiumicino, lungo circa 600 metri, per collegare viale Coccia di Morto alla zona degli uffici del Comune e via Portuense, fino al Ponte Due Giugno. Siamo molto soddisfatti che da oggi, percorrendo circa 6 chilometri di ciclabile si possa andare dal centro di Fiumicino al cuore di Focene”.