Questo sito usa esclusivamente cookies tecnici e di funzionalità. E' possibile leggere l'informativa al seguente link

Giovedì, 25 Marzo 2021 14:42

Bonus Idrico

Con Delibera n. 2 del 5 aprile 2019 la Conferenza dei Sindaci ha approvato l'erogazione - agli aventi diritto - di un bonus idrico integrativo consistente in un contributo annuale una tantum riconosciuto in bolletta. L'importo del bonus viene calcolato come la spesa corrispondente ai corrispettivi fissi e variabili di acquedotto, fognatura e deprurazione per un consurrlo fino a:

- 40 mc annui per ciascun componente dei nucleo familiare (per il 2021 circa € 74), per le utenze dirette ed indirette con ISEE fino a € 8.265,00;'

- 20 mc annui per ciascun componente del nucleo familiare (per il 202I circa € 43), per le altre utenze aventi diritto.

Al riguardo si informa che la domanda di bonus deve avvenire esclusivamente online, con la procedura specificamente attivata sul seguente sito web http://www.ato2roma.it/bonus-idrico- integrativo mediante autenticazione e registrazione dell'utente al portale. 

Tale modalità garantisce messaggi automatici, agli utenti che presentano l'istanza, in merito a:

- numero di protocollo con cui viene acquisita;

- stato della pratica;

- accettazione o non accettazione, e in tal caso, motivi del diniego;

- eventuale necessità di documentazione integrativa.

 Solo nel caso di impossibilità di registrazione al portale, è possibile scaricare l’apposito modulo presente sulla pagina dedicata del predetto sito web della STO, ed effettuare l’invio cartaceo per posta ordinaria all’indirizzo STO ATO 2 Lazio Centrale – Roma, Via Cesare Pascarella, 31 - 00153 Roma.

Tuttavia, si fa presente che questa seconda modalità non consente la possibilità di informazioni automatiche tempestive all’utente e comporta tempi più lunghi di lavorazione istruttoria. In entrambi i casi, l’istanza deve essere compilata e inoltrata dal cittadino/utente allegando la documentazione prevista nel Regolamento. In particolare per le domande di bonus 2021, al fine di caricare correttamente la documentazione sul portale, vanno allegati:

- attestazione ISEE rilasciata nell’anno 2021;

- prima pagina di una bolletta emessa dal gestore Acea ATO 2 nell’anno 2021 (per le domande effettuate da utenti residenti nei Comuni che trasferiranno il servizio nel corso del 2021 è possibile allegare la prima pagina di una bolletta emessa nell’anno 2021 dal gestore precedente). Nel caso di utenti indiretti (utilizzatori nell’abitazione di residenza di una fornitura idrica intestata ad un’utenza ad uso condominiale) va allegata la bolletta intestata al Condominio.

In particolare si segnala che, per poter caricare correttamente la documentazione sul portale, la predetta certificazione va allegata all’ISEE come un unico file pdf.